News

4 Marzo 2022

COMUNICATO STAMPA SULLA SITUAZIONE DI CARENZA IDRICA NEL CANALE IRRIGUO ADIGETTO

Al fine di evitare inopportune affermazioni su social e stampa circa l’attuale carenza di acqua in Adigetto si ricorda che lo stesso è un canale irriguo per cui l’acqua viene pompata artificialmente con uso di elettropompe solo nel periodo irriguo che va dal 1° aprile al 30 settembre.
Si rammenta altresì che da decenni i comuni, da Badia Polesine a Villadose, attraversati dal citato corso d’acqua avevano sottoscritto una convenzione, prima con il Consorzio Irriguo e da ultimo con il Consorzio di Bonifica Adige Po, finalizzata a garantire il pompaggio di acqua nel canale irriguo Adigetto dalla opera di presa della Bova azionando le elettropompe nel periodo non irriguo, da ottobre a marzo, e a raccogliere e smaltire i rifiuti con onere, ai sensi delle vigenti disposizione di legge, a carico dei comuni stessi.
In vista della scadenza della convenzione col 31 dicembre 2021, il Consorzio aveva, con oltre 6 mesi di anticipo, chiesto agli 8 comuni convenzionati di manifestare l’interesse al rinnovo della stessa.
I comuni ritennero di coinvolgere nella stesura della nuova convenzione il Consiglio di Bacino Rovigo, organo costituito dai Comuni polesani per la gestione integrata dei rifiuti urbani, ed Ecoambiente Rovigo, gestore del ciclo integrato dei rifiuti per tutto il territorio polesano. Con il Consiglio di Bacino fu quindi redatto nello scorso autunno il testo della nuova convenzione che avrebbe dovuto essere approvata dai Comuni per la successiva sottoscrizione entro il 31 dicembre 2021.
Ad oggi, però, solo 5 comuni su 8 hanno comunicato di voler sottoscrivere la nuova convenzione mentre gli altri 3 non hanno provveduto.
Non potendo addebitare le spese di consumo dell’energia elettrica agli utenti irrigui per un’attività di cui gli stessi non beneficiano e non sussistendo alcun obbligo in capo al Consorzio, non è, pertanto, possibile continuare a far funzionare le pompe e nemmeno provvedere alla raccolta dei rifiuti.
Al solo fine di garantire la sopravvivenza della fauna ittica il consorzio provvede ad immettere limitati volumi d’acqua con funzionamento delle pompe per poche ore durante la notte.
È pertanto evidente che la situazione in Adigetto è dovuta esclusivamente alla mancata sottoscrizione della convenzione da parte di 3 degli 8 comuni che così si sono assunti la responsabilità di quanto sta succedendo.
Nel caso in cui dovesse piovere in maniera sufficiente, ponendo fine allo stato di estrema siccità, e il livello dell’Adige dovesse aumentare garantendo l’afflusso di acqua senza l’uso di elettropompe, l’acqua sarà fatta affluire naturalmente in Adigetto.
Il CdA del Consorzio ha, inoltre, già stabilito, visto il perdurare del periodo siccitoso nelle campagne, che comunque dal 14 marzo alimenterà l’Adigetto per l’uso irriguo senza però provvedere alla raccolta dei rifiuti il cui onere rimane, per legge, di competenza dei comuni.

Spiace che tale situazione vada a creare disagio anche a quei comuni (Lendinara, Villanova del Ghebbo, Costa di Rovigo, Fratta Polesine e Rovigo) che invece correttamente avevano provveduto a dare comunicazione di aver approvato il testo della convenzione.
Si invitano pertanto quanti abbiano interessi non irrigui sull’Adigetto a chiedere informazioni ai comuni che non hanno consentito la firma della convenzione senza la quale dal 1 ottobre non verrà immessa acqua nello stesso canale irriguo fino al 31 marzo successivo precisando, al contempo, che il Consorzio ha provveduto a dare riscontro in tempi brevi alle richieste di chiarimenti pervenute.

IL PRESIDENTE
Roberto Branco

Ultimi articoli

News 6 Maggio 2022

Progetto Scuola “Acqua Ambiente Territorio. Bonifica è Sostenibilità” anno scolastico 2021-2022

Il Progetto Scuola “Acqua Ambiente Territorio. Bonifica è Sostenibilità”, organizzato per l’anno scolastico 2021-2022, è un complesso e poliedrico progetto che declina diverse modularità dedicate alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado del Veneto.

News 2 Maggio 2022

Importante accordo siglato tra la Guardia di Finanza e i Consorzi di bonifica polesani

I Presidenti dei Consorzi Adige Po e Delta del Po, Roberto Branco e Adriano Tugnolo, e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Colonnello ISSMI Antonio Morelli, hanno sottoscritto, lunedì 2 maggio 2022, presso la sede dell’Ente Adige Po, distinti Protocolli di Intesa che impegneranno le parti sino al 2026 a collaborare per sostenere la legalità economica e finanziaria nel territorio di competenza.

News 11 Marzo 2022

ADIGETTO: ACCORDO TROVATO

Comune di Badia Polesine e Consorzio di bonifica Adige Po hanno trovato l’accordo Nella giornata di giovedì il Comune di Badia Polesine, nella persona del sindaco Giovanni Rossi e il Consorzio di bonifica Adige Po rappresentato dal presidente Roberto Branco, hanno trovato l’accordo per il problema del canale irriguo Adigetto.

News 4 Marzo 2022

COMUNICATO STAMPA SULLA SITUAZIONE DI CARENZA IDRICA NEL CANALE IRRIGUO ADIGETTO

Al fine di evitare inopportune affermazioni su social e stampa circa l’attuale carenza di acqua in Adigetto si ricorda che lo stesso è un canale irriguo per cui l’acqua viene pompata artificialmente con uso di elettropompe solo nel periodo irriguo che va dal 1° aprile al 30 settembre.

torna all'inizio del contenuto